Al momento stai visualizzando Il cervello è pigro: come sfruttare questa caratteristica nella tua attività

Il cervello è pigro: come sfruttare questa caratteristica nella tua attività

Numerosi studi hanno dimostrato che il nostro cervello è pigro.

Questa caratteristica si è consolidata nell’evoluzione umana per autodifesa e spirito di sopravvivenza. Infatti sin dall’era primitiva il cervello ha imparato a risparmiare le energie cercando di fare meno cose possibili o fare sempre le stesse azioni piuttosto che “pensarne” di nuove.

Ti è capitato sicuramente di sentirti più stanco dopo avere iniziato ad usare il tuo nuovo smartphone con nuove funzionalità, ad imparare a guidare l’auto nuova o di apprendere un nuovo lavoro. Invece quando fai una cosa già assodata come usare lo spazzolino da denti, aprire con la chiave la porta di casa, la esegui praticamente inconsciamente e senza affaticarti mentalmente. Ti è successo vero?

Ora che sai che il cervello è pigro come puoi sfruttare questa conoscenza nella tua attività ad esempio per aumentare le tue vendite o riuscire ad ottenere nuovi contatti?

1.Il metodo

cervello pigro vendite

Ciò che ti devi prefissare è limitare al minimo le operazioni che il tuo contatto o cliente deve compiere e renderle molto facili. 

Per riuscirci puoi seguire questo metodo:

  1. schematizza in blocchi l’intero processo;
  2. per ogni blocco analizzalo e rispondi a queste domande:
    1. come puoi renderlo più veloce?
    2. sei obbligato a chiedere tutte queste informazioni o puoi ridurle e/o chiederle successivamente?
    3. puoi semplificare il linguaggio e/o le azioni contenute in questo blocco?
    4. è obbligatorio farlo ogni volta o puoi memorizzarlo solo la prima volta e successivamente se necessario riproporlo automaticamente?
    5. se è molto lungo puoi dividerlo in più sotto-blocchi?

Una volta terminata questa analisi avrai più chiaro come poter snellire e semplificare l’intero processo.

Ricordati che il cervello è pigro quindi poche e semplici azioni aiuteranno il tuo cliente a raggiungere più facilmente l’obiettivo.

Più azioni gli chiederai di fare e più farà fatica e cercherà di non farle (qui in questo articolo ne parlo come uno degli errori che un sito non deve commettere).

2.Esempi vincenti

cervello pigro vendite

Supponiamo che per la tua attività tu abbia un modulo da far compilare ai tuoi clienti per potergli successivamente offrire delle promozioni. Quanti dati devono inserire? Sono tutti necessari per effettuare la promozione?

Ad esempio se invii contenuti tramite email è inutile richiedere anche l’indirizzo fisico.

Oppure se il tuo cliente in momenti temporali diversi può ordinare, tramite il tuo sito web, i tuoi prodotti, perché deve compilare ogni volta l’indirizzo di spedizione? Puoi memorizzarlo solo al primo ordine e riproporglielo nei successivi.

Nel mondo del Digital Marketing ad esempio il modulo online per iscriversi alla tua newsletter deve richiedere, oltre ovviamente all‘indirizzo email, al massimo solo il nome. Successivamente potrai ricontattarlo e fargli compilare altri dati.

Anche quando fai un sondaggio online ma anche cartaceo cerca di non mettere tutte le domande in una singola pagina ma se è possibile dividile in più pagine. All’utente non sembrerà a prima vista di essere bombardato di domande e sarà più propenso a risponderti.

Avrai comprato qualche volta Amazon (seguo molto questa azienda perché fattura miliardi di euro e perché è all’avanguardia nel campo del Neuromarketing), guarda come è schematizzato il suo processo di vendita che genera l’ordine e il relativo pagamento:

  1. un click sul pulsante per aggiungere un prodotto nel carrello;
  2. inserimento di email e password per ordinare (step necessario solo se non sei già loggato nella piattaforma);
  3. un click sul pulsante per confermare l’ordine;
  4. un click sul pulsante per confermare l’indirizzo di spedizione proposto, ricavato dall’ordine precedente;
  5. un click sul pulsante per confermare il pagamento proposto, ricavato dall’ordine precedente;

Questi 5 step sono semplici e si eseguono velocemente in qualche decina di secondi: perciò hai poco tempo per riflettere e distrarti risultando così un processo di vendita vincente.

3.Conclusione

Ottimo, ora che hai letto questo articolo hai capito come rimediare alla pigrizia del cervello per aumentare le probabilità di successo nella tua attività.

Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti alla mia newsletter. Non perderti altre news sul Digital Marketing.